Home

Il Club

Anno Sociale

Programmi

Eventi

Sostenitori

Contatti

Articoli
Super User

Emirato di Bari

“Emirato di Bari “

Se è vero, com’è vero, che gli esami non finiscono mai e che non si conosce mai abbastanza, ne abbiamo avuto una riprova nel corso della relazione tenuta dal giornalista Fulvio Cinquini. Quanti di noi sapevano che Bari era stato molti anni addietro un emirato?

Un grazie va anzitutto al nostro socio Mimmo Di Paola, il quale, incontrando Fulvio Cinquini durante un viaggio in Cina, e apprezzando subito le sue notevoli conoscenze in diversi ambiti, ebbe l’idea di portarlo ad una serata rotariana come relatore.

E così tutti i soci presenti del RC Bari Sud hanno potuto fare un salto indietro nel tempo ed ascoltare affascinati la narrazione delle prime spedizioni delle popolazioni arabe verso la Sicilia e la Sardegna, con successive incursioni fino a Taranto e a Bari.

Bari sarà un emirato solo per pochi anni della sua storia, ma i rapporti con gli arabi continueranno anche dopo la fine dell’emirato. Il monogramma con la scritta Allah nella Basilica di San Nicola risalirebbe a diversi secoli più tardi, e l’odierno Battistero di San Sabino potrebbe essere stato il sito della moschea congregazionale. Ma non ci sono, ha sottolineato il relatore, resti che possano testimoniare la veridicità di questa ipotesi.

Francesco Giordano   

Super User

La casa: croce e delizia. La riforma del Catasto - Articolo

“La casa: croce e delizia. La riforma del Catasto”

Fino a pochi anni fa, la casa era considerata un buon investimento. Poi, le varie imposte che sono venute a gravare su di essa, insieme ai cambiamenti conseguenti alle crisi internazionali, hanno determinato un decisivo cambio di idea verso questo “bene rifugio”, non più considerato tale. Ora, il susseguirsi dei vari bonus a favore dell’edilizia sembrava poter dare nuovo slancio al mercato immobiliare, ma l’annunciata riforma del Catasto rischia di farlo precipitare in maniera irreversibile.

Non usa mezze parole il nostro socio Saverio Belviso, relatore della serata. Al di là delle conclamate buone finalità della riforma, di fatto l’adeguamento del valore patrimoniale al valore di mercato comporterà un notevole incremento della tassazione. Con l’aggiunta che, invece di stanare gli immobili non dichiarati, finiranno per essere colpiti tutti i proprietari di case che già pagano le imposte dovute. Insomma, i “furbetti” la faranno franca e chi ha sempre pagato continuerà a pagare. Di più.

Prima dell’interessante conversazione con Saverio Belviso, il Presidente Giancarlo Chiaia ha illustrato il service che vede il RC Bari Sud partecipe del progetto Rapid Bike Response della Croce Rossa Italiana, ed ha consegnato alla Presidente del Comitato CRI di Bari, Consiglia Margiotta, il contributo del Club per la dotazione di radio rice-trasmittenti alle biciclette attrezzate per il pronto intervento in zone di difficile accesso per le auto e le ambulanze.

Super User

La principessa afghana - Articolo

“ La Principessa Afghana “

Nasce dalle felice intuizione del nostro socio Maurizio Raeli e di Rosanna Quagliariello la feconda collaborazione tra il CIHEAM Bari e l’Associazione Culturale “Donne in Corriera”. Primo risultato, l’interessante interclub organizzato dal RC Bari Sud insieme agli altri RC Metropolitani e a “Donne in Corriera”. Ospite della serata, la giornalista televisiva Tiziana Ferrario, a presentare il suo libro “La Principessa Afghana e il Giardino delle Giovani Ribelli”. Stimolata dalle domande di Enrica Simonetti e di Giusi Giannelli, Tiziana Ferrario ha parlato della situazione drammatica delle donne in Afghanistan e del coraggio che molte di loro hanno nel difendere i propri piccoli spazi di libertà. E così, il Giardino del titolo diventa un luogo metaforico dove l’autrice fa sì che le donne possano sentirsi a proprio agio e al sicuro.

“Un libro che dice molto di più di tanti convegni”, ha detto giustamente Enrica Simonetti, e che contiene tanta realtà.

Inevitabile che il discorso scivolasse poi dall’Afghanistan a quanto sta accadendo in Ucraina. E anche qui la Ferrario non ha esitato a parlare della sua esperienza di inviata di guerra, sottolineando come sia difficile, in quelle situazioni, riuscire a non diventare un mero strumento di propaganda perché, in fondo, “ti fanno vedere quello che vogliono”.

Molto folta la presenza di soci, a testimoniare l’enorme interesse per l’argomento e per l’autrice del libro.

Super User

Il PNRR: una grande occasione per la città

“Il PNRR: una grande occasione per la città “. Conversazione con il Sindaco Antonio De Caro sui programmi di sviluppo della nostra città.

Il salone del circolo Barion gremito fino ai limiti del possibile come nelle grandi occasioni. Merito dell’iniziativa del RC Bari Sud, che, in interclub con gli altri RC metropolitani, ha organizzato questa interessante conversazione con il Sindaco Antonio De Caro. Al quale sono andate subito, già in apertura di serata, le lodi del Presidente Giancarlo Chiaia per essere riuscito ad avere un posto nella cabina di regia del PNRR. Il che consentirà di monitorare costantemente l’iter dei vari progetti ed evitare che ci sia il solito scippo di risorse ai danni del Sud.

E’ stato lungo e circonstanziato l’elenco dei vari progetti fatto da Antonio De Caro. Alcuni già in avanzata fase di progettazione e/o di realizzazione, altri ancora di là da venire. Dal waterfront di S. Girolamo al lungomare sud fino a Torre a Mare, e poi il Molo S. Antonio e il Molo S. Nicola. Progetti strategici, come l’acquisto di bus elettrici e il completamento del bici plan metropolitano, nella direzione di una mobilità attiva e sostenibile. E tanti altri ancora che sarebbe lungo citarli tutti.

Certo, il Sindaco non ha mancato di evidenziare il rischio che non si riesca a spendere tutti i fondi stanziati, a causa delle note lungaggini burocratiche, ed ha auspicato un intervento governativo verso ulteriori semplificazioni delle procedure. Ha anche riportato come esempio positivo la stesura del Piano strategico della Città Metropolitana, i cui fondi sono stati divisi di comune accordo tra i vari Comuni.

Qualcuno, tra i presenti, avrebbe voluto chiedere al Sindaco delle tante cose che ancora tengono bassa la qualità della vita nella nostra città, ma l’ora tarda ha convinto a rinviare ad un’altra occasione.

Super User

“Imparate dal Sud : lezione di sviluppo all’Italia“ - Articolo

Serata viva e interessante, resa ancora più piacevole dall’appassionata difesa del Sud, fatta da Lino Patruno a commento del suo ultimo libro. Un libro che egli stesso definisce come “ un viaggio attraverso tutto ciò che il Sud è riuscito a fare controcorrente, un viaggio attraverso la mancanza di equità, un viaggio per dimostrare come il Sud possa essere l’unico futuro per l’Italia”. Finalmente un Sud raccontato da un meridionale, senza gli stereotipi e i pregiudizi dei settentrionali. Ed ecco che scopriamo un Sud “ad alta tecnologia”, capace di crescere nonostante le risorse che gli sono state sottratte nel tempo e in grado quindi di dare lezioni persino al Nord ricco e industrializzato. Il Sud, insomma, visto non più come un problema ma come una risorsa.

“ Le rivendicazioni del Sud non sono lamentazioni “, ha sottolineato il nostro socio Ugo Patroni Griffi nella sua eccellente introduzione all’argomento del libro. Né va dimenticato che il Sud, con il 40% della popolazione italiana, ha un pil superiore a quello di altri paesi europei ed ha espresso nel tempo una serie di eccellenze umane e imprenditoriali ( il common rail è nato in Puglia). Certo, non mancano le zone d’ombra e i primati negativi, come ad esempio il numero di donne disoccupate o di neet, quei giovani che nè studiano né cercano lavoro. Innegabile anche un gap infrastrutturale ( un decente collegamento ferroviario Bari-Napoli è ancora da realizzare), come pure un certo eccesso di familismo in alcuni ambienti lavorativi. E infine bisogna abbandonare l’idea che si possa vivere di solo turismo e agricoltura, diversificando le fonti di reddito. Il Sud, ha concluso Lino Patruno, esporta i suoi prodotti in 260 paesi nel mondo, il che vale a confutare il luogo comune che qui non ci siano capacità imprenditoriali e dirigenti all’altezza del loro compito.

Francesco Giordano

Info & Social

  •  c/o Hotel Palace
    Via Francesco Lombardi, 13, 70122 Bari
  •  +39 080 5229646
  •  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Privacy Policy

Questo sito utilizza oggetti software denominati "cookie" per facilitare l'accesso ai visitatori e migliorare l'esperienza di navigazione. L'uso dei cookie è limitato allo stretto necessario e non vengono memorizzati dati personali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information