Home

Il Club

Anno Sociale

Programmi

Eventi

Sostenitori

Contatti

Articoli
Super User

Concorso Creativo 2020-21 -- BARIpartiamo … da piazza Umberto!

Concorso Creativo 2020-21
BARIpartiamo … da piazza Umberto!

Scarica Modulo di Partecipazione

Scarica Regolamento

 

Super User

Simone De Salvatore - Un pittore dietro le illusioni scenografiche di Hollywood

Simone De Salvatore - Un pittore dietro le illusioni scenografiche di Hollywood

Dedicare una serata al cinema, nel contesto delicato e complesso che la “settima arte” sta vivendo, è importante, quasi prezioso. Il Rotary Club Bari Sud, ancora una volta, si è dimostrato pienamente in linea con le tematiche più attuali e di grande interesse dando vita ad una serata speciale animata da un ospite di eccezione, Simone De Salvatore, Matte Painter della scenografia premio Oscar 2015 per "The Grand Budapest Hotel". Il giovane artista, intervistato dalla Professoressa Angela Bianca Saponari dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, ha letteralmente affascinato i soci collegati all’incontro attraverso il racconto del suo percorso, dagli esordi fino all’Oscar. Un percorso al quale De Salvatore si dichiara immensamente grato, non solo per la possibilità di servire finalmente la scenografia attraverso le sue opere e per l’immensa soddisfazione di aver ricevuto, appunto, un Oscar per la migliore scenografia nel 2015, ma in particolare per la gioia e il piacere di collaborare ad un “film meraviglioso, che mi fa credere che il cinema come forma d'arte, quello che preferisco, esiste ancora”, per citare le sue stesse parole.

De Salvatore racconta con vivo entusiasmo la scoperta di una passione autentica, fin dall’età giovanile, alimentata dalla visione di capolavori di genere fantasy e dal desiderio di indagare il mondo artistico celato dietro ogni singola scena. Il 2007 rappresenta l’anno della svolta quando, in un pomeriggio d'estate, egli inizia a disegnare a matita per la prima volta; “ciò che è venuto fuori non è stato buono, né cattivo, ma comunque, ha cambiato la mia vita per sempre” racconta. Dalla creazione di portfolio che gli hanno aperto le porte di Hollywood, fino all’Oscar, oggi De Salvatore vive a Monaco di Baviera portando avanti la sua pregiata arte; il ritorno in Italia non è in progetto, ma chissà…

Un esempio mirabile di un giovane talento nostrano che ha reso l’Italia orgogliosa, come sottolineato dal Presidente, Gennaro Ranieri, e dall’Assessore alle Politiche culturali e turistiche (Culture, Marketing territoriale e Turismo) del Comune di Bari, Ines Pierucci, entrambi onorati di poter avere un ospite di così grande spessore. Uno spessore che la stessa Professoressa Angela Bianca Saponari, esperta di Storia del Cinema, ha ampiamente sottolineato nel corso della sua introduzione, particolarmente dedicata al bisogno, nell’attuale contesto pandemico, di “viaggiare con la fantasia”.

La serata è stata piacevolmente conclusa dal Governatore Giuseppe Seracca Guerrieri; sono intervenuti, altresì, il Rotary Club Ostuni Valle d'Itria, il Rotaract Club Bari Agorà e l’Interact Gymnasium.

Super User

The Day After

THE DAY AFTER  

Pienamente all’altezza delle aspettative l’Interclub organizzato dal Rotary Club Bari Sud insieme al Rotary Club Bari Castello e al Rotaract  Bari Agorà. Argomento della serata, un confronto sui temi più scottanti dell’agenda politica nazionale e regionale all’indomani delle elezioni amministrative. A parlarne, due membri del Parlamento di diversa estrazione politica, Francesco Paolo Sisto e Marco Lacarra, intervistati da Beppe Stallone e Marigea Cirillo. Non hanno avuto compito facile, i due intervistatori, nel tenere a bada la vivacità dialettica dei due deputati, che ovviamente hanno espresso idee e valutazioni molto diverse sull’operato del governo nazionale e di quello regionale. Molti i temi trattati, dall’uso eccessivo di DPCM da parte del governo alla necessità di assicurare misure identiche per tutte le regioni in merito all’emergenza da covid 19. Completamente divergenti le opinioni dei due deputati in merito alla sanità regionale: alla valutazione positiva espressa da Lacarra, Sisto ha contrapposto le lunghe attese per potersi sottoporre a visite mediche di importanza vitale. 

Serata molto piacevole e interessante, nel solco dello spirito rotariano, arricchita dall’ingresso nel Club Bari Sud di due nuovi soci, la Dirigente Scolastica Maria Dentamaro, presentata da Titti Cavallini  e l’Avvocato Nicola Monaco, presentato dal nostro Presidente Gennaro Ranieri.

Super User

Service – “L’Incanto della Bellezza”

Sabato 26 settembre nella sala Odegitria, Bari, si è svolta la cerimonia di premiazione del 1°concorso letterario «L’incanto della bellezza» indetto dall'associazione onlus Maria Ruggieri (la cui missione è promuovere la ricerca scientifica per lo studio e la cura dei tumori rari). Il Rotary Club Bari Sud è lieto di aver portato il suo contributo premiando, tra oltre duecento opere pervenute, alcuni tra i vincitori della categoria studenti (14/18 anni) delle sezioni di premio racconti brevi 'Vito Vacca' e poesie 'Enrico Signorile', con la presenza della vice presidente Iginia Plantamura e della socia Paola Finocchietti, componente della commissione giudicatrice del premio. Numerosi gli intervenuti esponenti del mondo del giornalismo, della scuola, della musica e del teatro che hanno dato vita con voce narrante e musica agli inediti selezionati, tutti a tema 'la speranza'.

Super User

Consegna Premio “Ginevrino” - L’Emergenza Sanitaria Covid-19: quali prospettive?

Consegna Premio “Ginevrino”

L’Emergenza Sanitaria Covid-19: quali prospettive ?

Tavola rotonda con: Daniela CAPOZZI, Giovanni DE PERGOLA, Maurizio MATARAZZO, Raffaele NUMO Modera Gianluigi DI GIULIO

Lunedì 25 maggio Serata ricca di avvenimenti che ha avuto inizio con il ricordo del gemellaggio con gli amici del Rotary Club di Tirana attraverso le parole dei protagonisti Antonio Schirosi e Niko Nosi, in rappresentanza del Club albanese.

Il Presidente ha dato la parola all’hancorman della serata il nostro socio dott. Gianluigi Di Giulio, già presidente del club nell’anno 2015-2016, che ha introdotto l’argomento con considerazioni sulla inefficacia e l’incertezza espresse nella gestione dell’emergenza nelle prime fasi della pandemia, enfatizzando il ruolo dei medici italiani e del comparto sanitario, la loro abnegazione ed il loro grande intuito. Ha ricordato, infatti, la coraggiosa decisione presa da parte di alcuni medici legali, capeggiati dal Prof. Pomara, di sottoporre ad esame autoptico i pazienti deceduti con infezione da coronavirus 19, scelta poi dimostratasi determinante nello scoprire la trombosi disseminata nei vasi periferici e multi organo (CID: coagulazione intravascolare diffusa) scatenata dall’infezione da coronavirus, modificando di fatto l’algoritmo di gestione terapeutica e la prognosi dei pazienti.

La tavola rotonda ha visto valenti ed illustri relatori, nonché nostri cari Soci, alternarsi nella composizione di un puzzle che a fine serata ha lasciato tutti soddisfatti. Il Prof Raffele Numo ha illustrato in maniera efficace il meccanismo d’azione del virus e l’algoritmo terapeutico nelle diverse fasi della malattia, per poi soffermarsi sulle fake news comparse sui media. Il Prof Giovanni Depergola ci ha parlato di alcune curiosità poco  note: dell’assetto immunitario del pipistrello, portatore sano di malattia; delle differenze fra i diversi dispositivi diagnostici a nostra disposizione (tampone, test su sangue per rilievo di anticorpi, test su saliva); di cosa sta avvenendo a Seul già colpita da una seconda ondata di infezioni; della sindrome della capanna, che consiste nell’abitudine all’isolamento anche dopo la fine del lock-down; degli USCA (servizi di assistenza territoriale). La socia dott. ssa Daniela Capozzi valente medico del lavoro, ci ha arricchito con la sua esperienza lavorativa transnazionale, trasferendoci le problematiche incontrate dalle aziende al momento della dichiarazione di pandemia e come oggi si sono modificati gli algoritmi produttivi alla luce delle nuove linee guida diramate dal Ministero di Sanità per la prevenzione. La decennale esperienza in ambito

pediatrico ha preso voce con il dott. Maurizio Matarazzo che ha segnalato il piacevole riscontro di un crollo dell’infortunistica in ambito pediatrico durante il lock-down. I bambini sono stati colpiti in maniera residuale dall’infezione, per motivi che attualmente trovano riscontro in ipotesi, ma purtroppo non sono stati affrancati dalla sindrome della capanna, con un riverbero che è purtroppo inimmaginabile ma temibile, poiché colpiti nella loro fase evolutiva.

La serata si è conclusa con domande di curiosità ed il commiato Presidente. 

Gianluigi Di Giulio

Info & Social

  •  c/o Hotel Palace
    Via Francesco Lombardi, 13, 70122 Bari
  •  +39 080 5229646
  •  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Privacy Policy

Questo sito utilizza oggetti software denominati "cookie" per facilitare l'accesso ai visitatori e migliorare l'esperienza di navigazione. L'uso dei cookie è limitato allo stretto necessario e non vengono memorizzati dati personali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information