Home

Il Club

Anno Sociale

Programmi

Eventi

Sostenitori

Contatti

A.R. 2015-2016
Dimensione carattere: +

A.R. 2015-2016 - “La donna nel romanzo italiano contemporaneo” - 07.03.2016

La consueta riunione del lunedì del Rotary Club Bari Sud, nella serata del 7 marzo 2016, ha avuto come illustre Ospite e Relatore il prof. Giuseppe Bonifacino dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.
images/articoli/2015/07_03_2016/DSC_8068.jpgDopo i saluti di rito e le comunicazioni del sempre attento Segretario Marco Pellegrini, il Presidente Gianluigi Di Giulio ha presentato Giuseppe Bonifacino, dando lettura del curriculum vitae e sottolineando la grande preparazione e l’importante spessore professionale e personale.
Il professor Bonifacino è associato di Letteratura italiana contemporanea presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bari dal 2003, la sua attività scientifica si è svolta costantemente in ambito contemporaneistico, con un interesse prevalente per i rapporti tra riflessione e rappresentazione nella prosa e nella lirica del Novecento, secondo una linea di ricerca che ambisce a coniugare l’analisi delle forme letterarie alla storia delle idee.
images/articoli/2015/07_03_2016/DSC_8059.jpgLa relazione del Professore “La donna nel romanzo italiano contemporaneo”, tenuta a braccio, ha portato tutti i Soci e i graditissimi Ospiti in un viaggio nella letteratura del novecento in cui la donna è stata oggetto di diverse analisi e interpretazioni, svolgendo da sempre un ruolo importantissimo nella letteratura e nelle arti.
Sono state menzionate e ricordate donne importantissime: scrittrici, personaggi romanzeschi, animatrici dei salotti letterari, artiste, ispiratrici di uomini famosi, personaggi femminili di primo piano della vita letteraria, artistica ed editoriale. images/articoli/2015/07_03_2016/DSC_8072.jpg
Tra le tante: Matilde Serao; Grazia Deledda, premio Nobel; Ada Negri, prima donna accademica d’Italia che descrisse le sofferenze delle persone umili, parlando di riscatto sociale; Sibilla Aleramo, pseudonimo di Rina Faccio, prima scrittrice che possiamo definire pienamente femminista, donna schietta, priva di pregiudizi , libera da schemi capace di vivere la sua vita con passione, affrontando tematiche femminili, di costume, sociologiche descritte nel suo romanzo “Una Donna”che costituisce la propria autobiografia, una testimonianza della condizione femminile, uscito nel 1906; Lucia Lopresti Longhi, in arte Anna Banti, scrittrice di figure femminili particolari, come la pittrice pisana del ‘700, Artemisia Gentileschi, nella cui immagine si identifica, analizzando la condizione della donna nella società; Lalla Romano, Elsa Morante, Alba de Cespedes; Renata Viganò; Natalia Ginzburg; fino ad arrivare a Dacia Maraini e ad Alda Merini, poetessa che ha affrontato molti temi legati alle difficoltà del vivere quotidiano.
E poi i meravigliosi personaggi femminili descritti da Pirandello, Svevo, D’Annunzio e Moravia.
La strada delle donne è stata costellata di difficoltà, poiché a differenza degli uomini hanno sempre dovuto dar prova delle loro capacità e competenze, per poter raggiungere obiettivi e riconoscimenti.images/articoli/2015/07_03_2016/DSC_8084.jpg
Al termine della brillante relazione sono seguiti numerosi interventi e osservazioni da parte dei presenti in platea.
In chiusura ci sono stati i saluti e il ringraziamento sentito per la splendida serata da parte di Saverio Belviso, Assistente della Governatrice Mirella Guercia, il quale ha voluto ricordare quanto sia importante la figura della donna nella società e nel Rotary, che a seguito del Consiglio di Legislazione del 1989 ha ammesso le donne nei Rotary Club di tutto il mondo.
Il tocco di campana ha segnato la fine della bella e partecipata riunione.
Carmen Russo

 

 

Vai al photoblog

 

07-03-2016 - La donna nel romanzo italiano contemp...
14-03-2016 - "La città di Bari e il decentramento ...

Commenti

 
Ancora nessun commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Lunedì, 27 Gennaio 2020

Immagine Captcha

Info & Social

  •  c/o Hotel Palace
    Via Francesco Lombardi, 13, 70122 Bari
  •  +39 080 5229646
  •  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Privacy Policy

Questo sito utilizza oggetti software denominati "cookie" per facilitare l'accesso ai visitatori e migliorare l'esperienza di navigazione. L'uso dei cookie è limitato allo stretto necessario e non vengono memorizzati dati personali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information